La Thuile

Pm, in Vda articolato patto corruttivo

Rollandin, Accornero e Cuomo "deliberavano, attuavano e concludevano un preciso e articolato patto corruttivo" che era "connotato dalla reiterata percezione di utilità patrimoniali da parte del Cuomo e, quali emolumenti corrispettivi versati da quest'ultimo al Rollandin, utilità variegate, sia di natura patrimoniale sia di natura non patrimoniale, tra le quali la smodata ambizione all'accrescimento, ad ogni costo, del proprio potere politico amministrativo". Lo si legge nell'avviso di conclusione indagini in merito all'inchiesta su un giro di corruzione in Valle d'Aosta. A proposito dell'appoggio elettorale fornito da Cuomo, il documento cita l'organizzazione nel 2013 di un comizio di Rollandin nei locali del 'Caseificio valdostano', alla presenza di 25 persone, al termine del quale Cuomo invitava i propri dipendenti a votare Rollandin e i candidati a lui collegati. Inoltre Cuomo avrebbe fornito un "fattivo, consistente e stabile appoggio" a candidati riconducibili a Rollandin in occasione di elezioni.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie